500 tetti fotovoltaici

L’ENERGIA PULITA :
IL PROGETTO DEL CITASFE “500 TETTI FOTOVOLTAICI NEL TERRITORIO DEL FERMANO
 

Lunedì 10 Gennaio ho partecipato all’incontro pubblico a Grottazzolina dove il Citasfe ha illustrato questa iniziativa.
L’intenzione è di cambiare il concetto di energia, con l’obiettivo di diffondere il più possibile la cultura relativa all’uso delle energie rinnovabili in maniera intelligente.
Oggi manca la percezione di quanto stiamo consumando e di quanto stiamo sprecando.
Con questa iniziativa proviamo a dare un input differente, a cambiare il punto di vista, a far capire che l’energia pulita conviene. All’incontro sono state invitate anche le amministrazioni comunali di Fermo e Grottazzolina, che hanno installato impianti fotovoltaici sui tetti di scuole ed edifici pubblici, oltre alla Provincia di Fermo che sulla questione ha recentemente deliberato un regolamento che consente di incentivare il fotovoltaico senza consumare paesaggio e suolo agricolo.
 
Si tratta di una iziativa lodevole e da valutare per la possibile attuazione.
Ci sono però alcuni aspetti importanti da chiarire :
1. I moduli fotovoltaici proposti da ENERGYPOINT sono privi di prodotti altamente inquinanti come il TELLORURO DI CADMIO ?
    Circostanza non chiarita in quella occasione.
2. Chi fa un investimento vuole avere certezze, in particolare rispetto al reale rendimento dell’impiant; cosa facilmente verificabile attraverso report di utenti che hanno installato un impianto già da alcuni anni, attraverso i quali può essere estratto uno storico molto attendibile; la teoria di solito risulta essere molto diversa dalla pratica !!!
3. E’ ormai certo che entro il 2011 la quota incentivante scenderà del 18%, nel 2012 scenderà di un ulteriore 6% e entro il 2013 scenderà di altro 6%, per un totale pari a circa il 30%.
    I costi degli impianti, già esageratamente [... CONTINUA]

Sole

L’energia che il sole irradia sulla terra è circa 5000 volte superiore all’attuale consumo globale.
L’energia solare è molto costosa, ma potrebbe fornire tutta l’energia necessaria all’umanità.

Sole :                      Fotovoltaico
                               Solare termico
                               Solare termodinamico
                               Fotosintesi  

Nell’ultimo decennio, la produzione di celle fotovoltaiche è aumentata di oltre il 25% all’anno negli ultimi dieci anni e del 45% nel 2005.
Lo scorso anno sono state prodotte celle fotovoltaiche pari a 1727 Mw di energia elettrica di cui 833 Mw acquisite dal Giappone, 353 Mw dalla Germania e 153 Mw dagli USA.
La diffusione delle celle fotovoltaiche è ostacolata dall’alto costo dei pannelli fotovoltaici, nella misura in cui il costo di un chilowattora prodotto con pannelli fotovoltaici è di circa 30 centesimi di dollaro, mentre il costo di un chilowattora prodotto con l’uso di combustibili fossili è di circa 6 centesimi di dollaro.
I pannelli che usano celle solari a film sottile in silicio amorfo, hanno un costo abbastanza basso, ma sono meno efficienti ed altamente tossici con gravi problemi di smaltimento.
Con il solare termico è possibile produrre energia elettrica senza l’uso delle celle fotovoltaiche, usando la tecnologia del motore Stirling, una macchina ad alta efficienza con un fluido che circola tra una camera calda e una fredda; il fluido si espande quando la luce lo riscalda, spingendo un pistone che aziona una turbina.
Con uno specchio parabolico è possibile azionare un motore stirling di dimensioni simili ad un barile di petrolio in grado di produrre circa 25 Kw di energia elettrica di picco, con un costo di produzione inferiore ai 10 centesimi per chilowattora.

Fotovoltaico         

Solare termico

Produzione di energia elettrica limitata alle ore solari, necessita quindi di adeguati sistemi di accumulo.
Lo stato [... CONTINUA]

Rapporto sulle energie

1. Energia di transizione / durata limitata
2. Energia rinnovabile / durata illimitata
 
1. Energie tradizionali : petrolio, carbone, gas, uranio
sono le energie che usiamo attualmente e che sono in via di esaurimento (entro max 40 anni).
Il petrolio, il carbone e il gas producono biossido di carbonio (CO2) che è il principale responsabile dell’effetto serra e quindi del surriscaldamento dell’atmosfera con conseguenze catastrofiche per l’umanità intera.
L’uranio produce scorie radioattive di estrema pericolosità e di lunghissima durata.
 
2. Energie alternative : Acqua, Sole, Terra, Aria ( ASTA )
sono in grado di produrre energia in quantità notevolmente superiore al fabbisogno energetico mondiale, attraverso :
eolico, solare termico, idrogeno, idroelettrico, fotovoltaico, ecc.
A queste aggiungiamo :
geotermico, biomasse, biocarburante, ecc.
Tutte queste sono energie ecologiche, rinnovabili e quindi inesauribili che non emettono polluzioni (inquinamento) e sono in grado di produrre :
1. energia elettrica
2. energia termica
3. propellente
in quantità anche notevolmente superiore rispetto alle necessità mondiali.
 
L’energia tradizionale viene prodotta dai combustibili fossili di cui si prevede che entro 40 anni saranno esauriti ed il loro uso genera una enorme quantità di biossido di carbonio (CO2) che è pericoloso per l’ambiente.
 
L’energia solare è molto costosa, ma potrebbe fornire tutta l’energia necessaria all’umanità.
 
L’energia eolica costa meno, ma le fonti produttive devono essere localizzate in luoghi adatti alla generazione del vento; in genere le turbine vengono raggruppate nelle cosiddette “fattorie eoliche”.
Attualmente si costruiscono turbine che singolarmente possono produrre fino a 6 Mw ciascuna.
Poiché la domanda di energia elettrica per la nostra nazione è di circa 180.000 Mw/h, occorrerebbero 30.000 turbine eoliche da distribuire su tutto il territorio nazionale, con una media di circa 1.500 [... CONTINUA]

Fotovoltaico

Da |gennaio 11th, 2009|Fotovoltaico|0 Commenti|